© 2016-2017-2018-2019  Nino Campisi

ninocampisi.org

Progettazione e Redazione:

Ufficio Stampa Teatro del Navile - Spazio Arte

  • Nino

Apparizione quantica di un campo buddhico

Aggiornato il: 13 giu 2019



Nino Campisi - "Apparizione quantica di un campo buddhico". Parco dell'Uccellina, 2015.

Nino Campisi - "Apparizione quantica di un campo buddhico". Parco dell'Uccellina, 2015.


“Quando finisce un eone e tutto si consuma in un grande fuoco, la mia terra rimane illesa e popolata di Dei e di uomini. Le sale i palazzi e i giardini sono adorni di gemme, gli alberi sono colmi di fiori, e là le persone vivono serene. Gli Dei suonano tamburi celesti creando una incessante sinfonia di suoni. Una pioggia di fiori di mandara avvolge il Buddha e la moltitudine. La mia pura terra è eterna, quella degli uomini è come infuocata, piena di dolore, paura e sofferenza, luogo di innumerevoli pene. Poiché gli uomini sono malvagi, a causa delle loro azioni, per innumerevoli eoni non conosceranno i tre tesori. Gli uomini meritevoli, sensibili, pacifici e giusti mi vedranno in persona mentre insegno la Legge. Talvolta insegno loro l’infinità della vita del Buddha e spiego come è difficile incontrare un Buddha. Il potere della mia saggezza illumina l’infinito.”


Saddharmapuṇḍarīkasūtra


Galleria Fotografica

#fotografia #meditazionialparcodelluccellina #sutradelloto #leggemistica #meditazioni