Buddha in the Mirror


Buddha in the Mirror © Nino Campisi 2021
Buddha in the Mirror © Nino Campisi 2021

“A quel tempo il Buddha emise un raggio di luce dalla ciocca di candidi capelli sopra le sue sopracciglia, illuminando diciottomila mondi verso oriente.


Non vi era luogo che la sua luce non penetrasse, in basso fino all‟inferno Avichi, e in alto fino al cielo akanishatha. 
Da questo mondo si potevano vedere in tutte le altre terre gli esseri viventi dei sei sentieri.


Allo stesso modo si potevano vedere i Buddha presenti in quelle altre terre e udire gli insegnamenti dei sutra che quei buddha stavano esponendo.


Contemporaneamente si potevano vedere i monaci e le monache, i laici e le laiche, che avevano portato a termine le pratiche religiose e avevano raggiunto la via.


E si potevano vedere anche i Bodhisattva e i mahasattva che in seguito a varie cause e condizioni e vari tipi di fede e comprensione, in varie forme ed aspetti stavano completando la via del bodhisattva.


E si potevano pure scorgere i Buddha entrati nel paranirvana e vedere le torri adornate con i sette tesori erette per le loro spoglie dopo l‟ingresso nel paranirvana.”


La grande Assemblea, Sutra del Loto, Capitolo primo.


 

BUDDHA ORIENTE - GALLERIA FOTOGRAFICA


Buddha in the Sky © Nino Campisi 2021