Pirandello è il novecento



“Pirandello è il novecento”: da questa categorica affermazione di Andrea Camilleri, e dalle illuminanti riflessioni di Leonardo Sciascia, prende forma lo studio dell’opera di Luigi Pirandello a cui il Teatro del Navile di Bologna, dedica un ciclo di Lezioni Pirandelliane, un Laboratorio Teatrale e l’omonima rassegna teatrale.


Nell’ambito della stagione 2013-2014 la Compagnia Teatro Studio, formata dagli allievi attori diplomati della Scuola di Teatro, presenta la rassegna “Pirandello è il novecento”.

La Compagnia porta in scena gli atti unici e le novelle dell’autore siciliano realizzate nell’ambito del laboratorio condotto da Nino Campisi: “Cecè” e “La patente” (venerdì 25 e sabato 26 ottobre), “La morsa” e “Leonora, addio” (venerdì 13 e sabato 14 dicembre), “All’uscita” e “L’altro figlio” (venerdì 14 e sabato 15 febbraio 2014).

Fin dai primi decenni del novecento, la letteratura italiana, grazie all’opera di Luigi Pirandello assurge alla ribalta culturale del mondo occidentale, da nazionale diventa inter